EPISODIO 18:
HO SPOSATO EROS

“Ho sposato Eros” di Leida Fantasy è il libro erotico primo nelle classifiche. Nessuno sa, però, che la scrittrice misteriosa è Stefania. La preside, che nel cassetto ha già il contratto pronto per il prossimo romanzo, ha realizzato il suo sogno, ma per via dell’anonimato non può goderne a pieno, l’unica a sapere del suo segreto è Lucia. D’altra parte una preside che scrive romanzi erotici non sarebbe ben vista dal provveditorato. E nemmeno dai genitori, tanto che Germana Barilon, dopo aver trovato una copia del romanzo nello zaino del figlio, ha istituito un comitato per la morale, lamentandosi proprio con la preside che dovrebbe controllare anche le letture extrascolastiche dei suoi alunni. Stefania perde la pazienza, un po’ per l’assurda richiesta, un po’ perché colpita personalmente… L’eccessiva reazione fa insospettire Germana. Intanto Stefania, stanca e delusa, dalla scuola sta seriamente pensando di cambiare mestiere. Vorrebbe confessare ad Ezio di essere lei la scrittrice del famoso libro, ma teme che il marito si arrabbi, considerato che nel racconto ogni riferimento non è proprio puramente casuale… Ezio, intanto, ha già letto il libro e riconoscendosi, si convince di essere stato spiato nei momenti di intimità. Decide di comprarne, così, tutte le copie.
L’impresa risulta presto impossibile… e quando la sera, Stefania, timorosa, gli confessa di essere lei Leida Fantasy, gioisce, sollevato ed orgoglioso! Le cose, però, si mettono male. Germana, decisa ad andare in fondo alla vicenda, si presenta a scuola con il provveditore. Si è resa conto infatti che Leida Fantasy è l’anagramma di Ledy Stefania. I suoi sospetti sulla preside, si rafforzano e Stefania, chiede ad Ezio di rilasciare un’intervista, camuffando volto e voce e spacciandosi per lo scrittore del romanzo. Germana, non convinta dalla messa in scena, scopre nell’ufficio di Stefania la copia del contratto per il nuovo romanzo. Le prove a questo punto sono schiaccianti. Ezio, per aiutare Stefania, decide di intervenire, a modo suo, dando dei giusti consiglia a Barilon, per ravvivare il suo rapporto di coppia. La registrazione della performance sessuale dei due bastano alla presidentessa del comitato per la morale pubblica a ritirare qualsiasi denuncia, a patto che Ezio continui a dare consigli al marito!
Gabriella distratta tampona una macchina. Alla guida c’è Fernando, che rimane colpito dalla bella voce della donna e le propone di doppiare la protagonista di un cartone animato scritto da lui. Gabriella accetta entusiasta. Ma quando legge il copione non riesce ad accettare il finale tragico e si rifiuta di dire correttamente le battute, facendo perdere la pazienza a tutti gli addetti ai lavori. Fernando cerca di farla ragionare, ma Gabriella gli fa notare che il suo cartone esprime una visione troppo pessimistica dell’amore. Fernando, in effetti, si è appena separato e, disilluso e affranto, si confida con Gabriella.
L’uomo, convinto dalla donna, modifica il finale della storia e Gabriella torna in sala doppiaggio vittoriosa e soddisfatta. La sera i due escono a cena insieme per festeggiare, si crea un’atmosfera magica e finiscono a fare l’amore. Fernando è pieno di aspettative, ma Gabriella gli fa capire con dolcezza che anche un’amicizia speciale può essere considerata una forma d’amore.
Cesare sente dei rumori in magazzino e convinto che ci sia un ladro sta per scoprire Eva! Eva e Marco, per nascondersi, vivono un deja-vu, stretti e vicini, chiusi in bagno per non farsi trovare. Sperimentano ancora - pur non confessandolo neppure a loro stessi - l’emozione ingovernabile che li sorprende quando si ritrovano vicini.


CookiesAccept

www.icesaroni.it utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo