L'importanza della musica

 

Eccomi di nuovo qua. Irene ancora non mi vuole, ma almeno ho fatto pace con Rudi. Le cose stanno piano piano migliorando e anche il mio umore, quindi ho deciso di non abbandonare il blog. In fondo è la mia valvola di sfogo, e sono contento di poterlo utilizzare per continuare a condividere quello che so e quello che ancora devo imparare sul cinema.

 

 

 Ad esempio, so che per sottolineare i cambiamenti, come quello che sto vivendo adesso io (di situazione, di stati d'animo, di emozione), al cinema si usa spesso la musica. La base musicale è molto importante, perché può accompagnare lo spettatore dritto dritto alla sensazione (paura, emozione, attesa) che deve provare.

Nei film horror, o thriller, la musica di tensione riesce a "preoccupare" e spaventare lo spettatore molto prima che succeda veramente qualcosa. Anzi, spesso è la musica il vero strumento che fa paura: quando in un film horror vedremo una ragazza che tranquilla si prepara per farsi la doccia, e come sottofondo sentiremo una musica da paura, allora sì che quella ragazza farebbe meglio a scappare!

La stessa cosa vale anche per le commedie sentimentali: il bacio tanto aspettato dai due protagonisti innamorati sarà molto più intenso se accompagnato da una bella musica romantica, ad esempio come quelle che scrive il mio fratellone Marco!

Io e Ennio in questi giorni stiamo cercando le musiche adatte, e non è per niente facile trovare una base che faccia veramente accapponare la pelle dalla paura! Ma oggi, così per gioco, rovistando tra le varie cartelle del mio computer in cerca di musica, ho pensato: cosa succederebbe se ripensassi all'ultimo periodo della mia vita, a tutta la situazione tra me, Rudy e Irene, accompagnandola con due musiche totalmente diverse? Una un po' più ritmata, una canzone pop allegra e scanzonata, per l'altra invece ho pensato a una ballata lenta e emozionante. Lo stesso video così potrebbe dare allo spettatore sensazioni diverse.

 

This text will be replaced

 


This text will be replaced

 

 

Che ne pensate?

 

 

To be continued...

 

Frase del giorno: "Dove le parole finiscono, inizia la musica" Heinrich Heine

 

Film del Giorno: "Titanic", grande classico per vedere come la colonna sonora può accompagnare al meglio una storia d'amore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CookiesAccept

www.icesaroni.it utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo